News

Anche la Città Metropolitana di Roma avrà il Garante delle persone limitate nella libertà personale

Il Consiglio metropolitano di Roma "ha deliberato all'unanimità la nomina del Garante delle persone limitate nella libertà personale, nel territorio della Città metropolitana di Roma Capitale per garantire a tutti i cittadini del territorio metropolitano l'applicazione dei diritti umani".

Lo rende noto, in un comunicato, Teresa Zotta, vice sindaco della Città metropolitana di Roma. "La figura del Garante - spiega - assicura a tutti l'effettivo esercizio dei diritti alle persone presenti negli istituti penitenziari, anche attraverso la promozione di protocolli d'intesa tra diverse amministrazioni, comprese quelle statali competenti nella materia della tutela e promozione dei diritti umani. Il Consiglio ha scelto, infine, di avvalersi in forma associativa del Garante di Roma Capitale, che svolgerà questa funzione a titolo gratuito".